Loading...
In primo piano

Andamento del mercato fondiario e degli affitti in Italia nel 2016

CHI SIAMO

La Federazione Nazionale della Proprietà Fondiaria rappresenta la proprietà rurale e, dal punto di vista sindacale, associa i proprietari che concedono la terra in affitto. I proprietari aderiscono all’Organizzazione attraverso le sedi provinciali presenti su tutto il territorio nazionale: sono persone fisiche e giuridiche, enti pubblici e privati. A titolo esemplificativo sono associati alla Proprietà Fondiaria: Ospedali, Istituti per il Sostentamento del Clero, Comuni, ASL, Fondazioni, Enti Morali e di beneficenza. Questi soggetti sono rappresentati dalla Federazione, che li assiste e sottoscrive insieme a loro, attraverso le sedi provinciali, le convenzioni d’affittanza agraria in deroga alla normativa vigente.

L’attività di assistenza sindacale è stata svolta inizialmente ai sensi dell’articolo 23 della legge n. 11/1971 (Nuova disciplina dell’affitto di fondi rustici) e successivamente ai sensi dell’articolo 45 della legge 203/1982 (Norme sui contratti agrari).
Si sottolinea che gran parte della base associativa delle sedi provinciali è costituita da Enti pubblici e privati per i quali l’affittanza agraria costituisce una risorsa economica essenziale per attivare e sostenere le diverse attività che essi promuovono sul territorio e che vanno a beneficio dell’intera collettività.

Presidente
Giuseppe Visconti

Vice Presidenti
Claudio Biscaretti di Ruffia
Michele Orlando
Alessio Agliardi

Direttore
Antonio Oliva

logo-federazione-nazionale-della-proprieta-fondiaria

COME OPERIAMO

La Federazione Nazionale della Proprietà Fondiaria ha profonde radici storiche. Nasce nel lontano 1946 con lo scopo di rappresentare gli interessi dei proprietari terrieri in Italia.

Nel corso degli anni la Federazione ha assunto sempre più un ruolo di tutela e valorizzazione dell’intero mondo rurale.L’Organizzazione della Proprietà Fondiaria opera a livello provinciale, regionale e nazionale.

È inoltre presente in Europa: aderisce alla European Landowners’ Organization (ELO) ed è strettamente collegata con l’Associazione Friends of the Countryside – meta.

I proprietari aderiscono alla Federazione attraverso le Sedi provinciali presenti su tutto il territorio nazionale. L’organizzazione dei proprietari di terra ritiene essenziale la rivitalizzazione del tessuto sociale del mondo rurale. Nell’ambito di questo aspetto la proprietà della terra assume un ruolo fondamentale, in quanto rappresenta il supporto naturale per lo sviluppo e la competitività delle imprese agricole ed è garante di programmi nel breve, medio e lungo periodo.

L’organo di stampa è il mensile “Nuova Proprietà Fondiaria”, strumento editoriale di informazione e aggiornamento per gli associati; il mensile rappresenta la “voce” dell’Organizzazione della Proprietà Fondiaria che vuole essere interlocutore attivo e propositivo nello scenario del mondo rurale e dell’intera nostra società.

Gli scopi e le finalità della Federazione Nazionale della Proprietà Fondiaria sono:

  1. Tutelare gli interessi dei proprietari di fondi rustici nelle sedi nazionali, europee ed extraeuropee presso tutte le autorità ed i relativi organismi e, in particolare, mediante la partecipazione attiva alla rappresentanza della proprietà agricola europea (European Landowners’Organization) ed extraeuropea e mediante la pubblicazione di Periodici e altri mezzi di comunicazione.
  2. Studiare tutti i problemi interessanti la proprietà fondiaria e l’agricoltura in genere e proporre in ogni opportuna sede le soluzioni ritenute più utili anche in riferimento alla salvaguardia ed alla conservazione dell’ambiente, del territorio e della ruralità.
  3. Promuovere e coordinare ogni iniziativa intesa a rafforzare il valore sociale e nazionale della proprietà agricola, contemperandone i diritti e gli interessi con le esigenze morali e materiali delle altre categorie agricole ed in genere di tutte le altre classi sociali.
  4. Rappresentare sindacalmente la categoria dei proprietari concedenti in affitto.
  5. Attuare le più opportune iniziative finalizzate alla valorizzazione del ruolo dei proprietari terrieri per lo sviluppo del mondo rurale.

A livello generale, i principali scopi delle sedi regionali della Proprietà Fondiaria sono:

  1. Tutelare gli interessi dei proprietari dei fondi rustici della Regione, ivi comprese le Opere Pie ed Enti Morali, specie nei riguardi delle iniziative che vengono prese dall’Ente Regione in materia di agricoltura, di assetto fondiario del territorio e di irrigazione.
  2. Studiare i problemi interessanti la proprietà fondiaria e l’agricoltura in genere e proporre in ogni opportuna sede le soluzioni ritenute più utili.
  3. Intervenire tempestivamente, nei modi ritenuti più opportuni, nella formulazione delle leggi regionali che possono avere riflessi sulla proprietà fondiaria agricola e sui relativi regimi contrattuali agrari.
  4. Coordinare le attività delle Organizzazioni provinciali della Proprietà Fondiaria.
  5. Promuovere ed attuare ogni iniziativa che miri alla tutela della proprietà della terra e del mondo rurale in genere, sotto l’aspetto economico, tecnico e sociale.
  6. Riferire periodicamente, alle Associazioni collegate, sulle iniziative intraprese, richiedendo i necessari pareri.

La Federazione Nazionale della Proprietà Fondiaria è presente sul territorio con Associazioni provinciali autonome nonché con Sindacati provinciali che operano nell’ambito di Confagricoltura.

Le sedi provinciali offrono agli iscritti una consulenza generale sui problemi legali, tecnici, agronomici, ecc. della proprietà agricola. In particolare consigliano i proprietari fondiari nella definizione e nella gestione dei rapporti di affittanza agraria, sottoscrivono insieme a loro i contratti in deroga (art. 45, legge 203/82). In caso di controversia li assistono nel tentativo di conciliazione, che è obbligatorio prima di avviare la causa giudiziaria (art. 46, legge 203/82).

Oltre a questi aspetti, in linea generale, gli scopi statutari delle sedi provinciali della Proprietà Fondiaria sono:

  1. difendere gli interessi materiali e morali degli associati;
  2. assumere la rappresentanza di tali interessi nei confronti dell’Autorità, di enti pubblici e privati e di organizzazioni varie intervenendo ogni qual volta si renda necessario;
  3. promuovere ed attuare ogni iniziativa di contrattazione, studio e documentazione allo scopo di ottenere il pieno riconoscimento dei diritti dei Proprietari con Beni Affittati;
  4. svolgere ogni attività rivolta alla tutela degli interessi di tutti i proprietari terrieri con beni affittati e alla soluzione dei loro problemi;

assicurare ai soci, anche tramite altri enti o organismi appositamente costituiti, l’assistenza legale, tecnica ed economica.

PRESENZA IN EUROPA

European Landowners’ Organization (ELO)

La Federazione Nazionale della Proprietà Fondiaria è presente concretamente in Europa: aderisce infatti alla (European Landowners’ Organization) che è l’organizzazione europea, con sede a Bruxelles, che rappresenta le Associazioni dei proprietari rurali dei 28 Stati membri dell’UE.

In Europa, attraverso la ELO, la Federazione riesce a mantenere in modo costante i rapporti con la europea e con i diversi Organi Istituzionali Europei.

L’Organizzazione europea della Proprietà rurale segue, nell’ambito dell’UE, aspetti importanti nei diversi settori.

  1. Agricoltura: Politica Agricola Comune (PAC), Programmi di Sviluppo Rurale (PSR), attuazione di  2000, tutela della flora e della fauna.
  2. Territorio e Ambiente: gestione del territorio, difesa del suolo, tutela dell’assetto idrogeologico,  delle foreste, Protocollo di Kyoto e problematiche ambientali e territoriali di carattere generale.
  3. Legale e Organizzativo: tutela del diritto di proprietà, organizzazione di eventi, Forum sull’agricoltura, Meeting sulle materie ambientali, Assemblee semestrali nei Paesi che assumono la presidenza del Consiglio dell’UE.

La ELO ritiene essenziale che sicurezza alimentare e sicurezza ambientale siano strettamente collegate tra loro, per una produzione agricola sostenibile.

Friends of the Countryside – meta

La Proprietà Fondiaria, a livello europeo, è strettamente collegata con l’Associazione Friends of the Countryside – meta.
Presso la Federazione ha sede la relativa Delegazione Italiana.

Friends of the Countryside – meta è l’organizzazione europea, con sede a Bruxelles, che opera nell’ambito della ELO (European Landowners’ Organization), della quale fanno parte un nutrito gruppo di proprietari europei che intendono sottolineare il ruolo essenziale dei proprietari per la tutela e lo sviluppo del mondo rurale.

Inoltre FCS – meta rappresenta un punto di riferimento per tutti coloro che sono interessati a promuove la valorizzazione e la conservazione delle aree rurali. FCS – meta vuole affermare, promuovere e valorizzare il ruolo dei proprietari di terra in Italia ed in Europa nell’ambito della gestione integrata del territorio e la loro naturale vocazione alla salvaguardia del suolo e dell’ambiente.
La proprietà agricola, depositaria e garante del bene “Terra”, in questo contesto diviene elemento essenziale di equilibrio e di armonico utilizzo del territorio rurale e dei suoi valori. Friends of the Countryside rappresenta il veicolo per i contatti con la società civile, lo strumento esplorante delle diverse iniziative, che da più parti vengono promosse, che hanno per oggetto la terra ed il suo utilizzo non solo economico ma anche ambientale e sociale.
È la voce libera del mondo della proprietà che intende farsi sentire e vedere riconosciuto il suo ruolo centrale per la valorizzazione della Terra e delle imprese agricole e agroambientali che su di essa si sviluppano.